Perché parteciperò a JMO 2018

JMO - Join Maremma Online

Anche quest’anno parteciperò a Join Maremma Online, alias JMO, l’evento organizzato da Officina Turistica per sensibilizzare i piccoli operatori turistici sull’importanza di creare collaborazione e reti di persone e aziende per promuovere la Maremma come destinazione turistica.

Ci sarò perché credo fermamente che il segreto della crescita stia proprio nella collaborazione tra persone che condividono lo stesso obiettivo, che in questo caso è far conoscere e apprezzare un territorio per far sì che il turismo diventi sempre più un elemento importante della sua economia, e sia il propulsore per tutto ciò che è direttamente o indirettamente collegato al turismo, a partire dall’enogastronomia e dall’artigianato locale.

Ci sarò perché nelle edizioni precedenti di JMO ho avuto modo di comprendere come etica e lavoro ben fatto possano essere la base da cui partire per creare turismo sostenibile in cui la differenza la fanno le persone, con la loro voglia di fare bene le cose e di trasmettere al turista l’amore per ciò che fanno e il posto in cui vivono, al punto da essere capaci di farlo innamorare di ciò che hanno da offrire ancor prima di offrirlo, semplicemente raccontandolo, con onestà e passione e valorizzando così la propria offerta.

Cosa ci aspetta a JMO 2018

Ed è proprio di valorizzazione dell’offerta delle piccole e medie strutture e di management della destinazione che si parlerà nella sesta edizione di JMO, che si terrà il 2 marzo a Magliano in Toscana.

Insieme ad alcuni esperti di turismo nazionale ed internazionale, saranno affrontati temi quali il destination management, la valorizzazione dell’offerta delle piccole e medie strutture dell’ospitalità maremmana e la relativa distribuzione. Saranno presenti anche due leader indiscussi del settore del turismo: Expedia e Trivago che forniranno il pubblico di importanti dati sulla Maremma.

Insieme ad un’altra decina di relatori si parlerà di sviluppo territoriale, dei benefici sui territori dell’organizzazione di grandi eventi, del rilancio di brand in momenti critici e in condizioni negative. Casi di studio italiani che aiuteranno a capire l’utilità delle reti di imprese. Poi si parlerà di reputazione, di come la Maremma viene cercata e “trovata” su internet. Ci saranno anche momenti formativi dedicati, per esempio, al revenue management nelle piccole aziende compresi B&B e agriturismi.

Insomma, come ogni anno, anche JMO 2018, contribuirà a diffondere maggior consapevolezza sulle potenzialità connesse all’utilizzo della rete e degli strumenti offerti da internet per migliorare le performance economiche del territorio.

Se anche voi volete saperne di più su come promuovere la Maremma e farne una destinazione turistica sempre più apprezzata per tutto ciò che ha da offrire, potete acquistare qui il vostro biglietto.

 

Lo hai trovato interessante? Condividilo con i tuoi amici!

2 commenti

  • Cara Luisa, grazie per questo post, anche se sono riuscito a leggerlo solo adesso.

    • Grazie a te, Robi, per questo JMO davvero ricco di importanti spunti di riflessione e di storie che oggi sono di successo ma che, per arrivare al successo, hanno dovuto superare mille difficoltà e ci sono riuscite perché hanno saputo usare come leva proprio quelle difficoltà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *